News Recenti


Generatori ad ossidrogeno: coinvolte migliaia di persone in tutta Italia

Generatori ossidrogeno Generatori ossidrogeno, alcuni casi anche in Veneto, coinvolte migliaia di persone in tutta Italia. Fuori norma il gas prodotto dai Generatori di Ossidrogeno. Avrebbe dovuto produrre un sensibile risparmio sia nelle caldaie, sia nelle automobili, sia nei camion e negli autobus. Ignari consumatori La problematica coinvolge le caldaie di casa, le automobili, gli […] L'articolo Generatori ad ossidrogeno: coinvolte migliaia di persone in tutta Italia sembra essere il primo su MLM ZOOM.

Generatori ossidrogeno

generatori ossidrogeno

Generatori ossidrogeno, alcuni casi anche in Veneto, coinvolte migliaia di persone in tutta Italia.

Fuori norma il gas prodotto dai Generatori di Ossidrogeno.
Avrebbe dovuto produrre un sensibile risparmio sia nelle caldaie, sia nelle automobili, sia nei camion e negli autobus.

Ignari consumatori

La problematica coinvolge le caldaie di casa, le automobili, gli autobus e anche i camion; e di persone che si sono fidate ce ne sono un po’ in tutta Italia, anche in Veneto.Ignari Consumatori sono stati tratti in inganno e ora dovranno sbrigarsela nella risoluzione del problema che tra le altre rende non più conforme nemmeno il bene che ospita il Generatore di Ossidrogeno. Infatti perdere l’omologazione del bene in alcuni casi significa non essere più coperti da alcuna assicurazione.
La questione riguarda l’installazione di Generatori di Ossidrogeno, un gas prodotto dall’elettrolisi dell’acqua che dovrebbe abbattere i costi dei consumi delle caldaie di casa e anche nei mezzi di trasporto. Tale risparmio sul consumo dei combustibili fossili dovrebbe arrivare fino al 50%.

Come vengono proposti

I Generatori Ossidrogeno vengono spesso proposti da rivenditori porta a porta, il problema è che il prodotto in questione è fuori legge e durante il collaudo o la revisione periodica, il tecnico del CAT può solo dichiarare fuori norma la caldaia, staccando di fatto l’impianto di riscaldamento e rendendolo di fatto inutilizzabile.

La problematica nel caso delle automobili, degli autobus e dei camion può avvenire, ad esempio, durante la revisione, controllo obbligatorio previsto dal Codice della Strada, che di fatto è finalizzata alla verifica delle condizioni di sicurezza e di conformità del mezzo. Nel caso in cui il veicolo viene considerato fuori dai parametri di legge la revisione ha un esito negativo. La domanda da porsi, invece, nel caso di incidente con mezzo non conforme è se la copertura assicurativa è ancora valida? La risposta è univoca, no. Viaggiare con un veicolo che non ha passato la revisione o che non è omologato si rischia di rientrare nelle condizioni della clausola di rivalsa, in cui le compagnie richiedono un rimborso all’intestatario della polizza, dopo aver risarcito i danni causati dal proprio assicurato.

Sistema non a norma

“Non essendo il sistema a norma, secondo il ministero, rende di fatto non conforme le caldaie domestiche, così come ogni mezzo di trasporto – spiega Paolo Schiona, segretario di Presidenza di Adiconsum di Padova e Rovigo, associazione di tutela dei Consumatori, e Amministratore Delegato di Prae.toris, società di tutela dei Consumatori – sono oltre due anni che questa gente opera, utilizzando anche il porta a porta e in alcuni casi falsificando anche la documentazione per ottenere delle agevolazioni fiscali. Molti Consumatori si sono rivolti a noi, anche lasciando i propri dati su www.praetoris.it e qualcuno ha già ricevuto un risarcimento.”.

Fonte: Paolo Schiona Amm.Delegato (www.praetoris.it)

Presto altre news riguardo l’argomento: le troverai qui

Vecchi commenti antecedenti al passaggio ad HTTPS

Fonte News...


Tags: network marketing
0 commenti
Report        

Leggi anche: