Domande e Risposte

Punteggi

  • +5
    Migliore risposta
  • +2
    Pubblicato risposta
  • +2
    Pubblicato domanda
  • +1
    Pollice su
  • -1
    Pollice giù

78

da Giancarlo Belloni in Aspetti legali/fiscali 29 ottobre 2015 aperta - report

Le Autority italiane contro i Networkers?

Sarebbero alcune centinaia i Networkers raggiunti da multe delle Autority, ma sarebbero solo la punta dell'iceberg.

Molte migliaia di multe sarebbero in viaggio verso i loro destinatari.
Come si è già visto, con la multa emessa per aver promosso schemi piramidali emessa alcuni mesi or sono, le Autority sono in grado di sanzionare direttamente i Networkers!
Maggiori notizie e documenti su: http://www.networktrading.it/antitrust-vendite-piramidali/

Le sanzioni sarebbero di diversi tipi a seconda delle caratteristiche delle aziende e delle loro attività in Italia.
Vediamo alcuni dei principali motivi delle sanzioni:
● sicuramente il primo motivo di sanzione è lo svolgimento di una attività senza essere in possesso delle autorizzazioni amministrative, questa evenienza è quella che colpisce principalmente coloro che operano per aziende che non hanno sedi o filiali in Italia e di conseguenza che non hanno nessuna autorizzazione o permesso!
● il secondo caso è quello di coloro che operano con aziende che pur con sedi o filiali in Italia, o addirittura italiane; non sono in possesso di tutte le autorizzazioni necessarie.
● il terzo caso, molto diffuso, è riferito alle aziende che indipendentemente dal possesso delle autorizzazioni non ne danno adeguatamente comunicazione ai clienti, lasciando intendere che i Networkers possano essere considerati come ordinari commercianti, ciò in particolare in quelli che sono definiti come siti replicati!
● un quarto caso è quello del mancato rispetto delle norme specifiche contro il cosiddetto piramidal game, che viste le decine se non centinaia di proposte che affollano il web, non è da sottovalutare!

Alcune centinaia di Networkers si stanno coalizzando per agire con una "azione collettiva" contro le aziende che li hanno esposti alle sanzioni emesse dalle Autority!

Oggi da una stima prudente e prudenziale tra le offerte che affollano il web, circa il 50% è costituito da sistemi piramidali e/o schemi di Ponzi, un 25% è rappresentato da aziende non presenti in Italia e quindi prive delle autorizzazioni; un ulteriore 20% sono aziende che sono in Italia, ma non adeguatamente conformi alle norme Italiane; un 3% è rappresentato da aziende conformi e legali; ed un ultimo 2% è rappresentato da aziende che potrebbero essere considerate al di fuori delle regolamentazioni delle norme italiane.

Oggi possiamo dire che fare il Networkers sta diventando difficoltoso, ma le difficoltà sono dovute alle aziende che se sono inadeguate se non illegali, mettono a rischio i Networkers!
Quindi possiamo solo prestare grande attenzione delle aziende con cui lavoriamo!

Risposta: 1 • Score 0 • Viste: 494
Sfoglia Per
  • 3

    da Laura Malfatto 02 novembre 2015

    Ciao, grazie per la segnalazione... altamente inquietante!  Ma se sappiamo che praticamente solo il 3% delle aziende è a norma e non si corrono quindi rischi... non sarebbe buona cosa segnalare queste aziende?  Non dico elenzare tutte le altre ma quanto meno evidenziare quelle senza rischi?

    1 commento
    • Giancarlo Belloni
      da Giancarlo Belloni
      03 novembre 2015

      Cara Laura, mettere un elenco sarebbe contrario alla netiquette!
      Devi poi considerare, che io ne ho guardate tante, ma saltare una buona sarebbe scorretto per coloro che ci lavorano; come saltare una truffaldina potrebbe lasciare pensare che è seria!
      Pos...  continua...

Devi effettuare il login per inserire una risposta.

Inviter_ln_max_title

Inviter_ln_max_descr