Domande e Risposte

Punteggi

  • +5
    Migliore risposta
  • +2
    Pubblicato risposta
  • +2
    Pubblicato domanda
  • +1
    Pollice su
  • -1
    Pollice giù

5

da Daniela Biasi in Azienda 06 aprile 2016 aperta - report

Possono bastare ?!?!?

Da cosa scegliamo l'azienda con cui collaborare:

.... dai prodotti salvapancia, salvavita, si-salvi-chi-può, si-vende-da-solo ......mmmmmhhhh????

Dalla serietà dell'azienda (legalità, solvibilità, etc....) mmmmmhhhh????

Dall'ennesimo papabile sponsor che ti si para davanti con fare ibrido chicchiosaki-PNL-ingessato giacca-cravatta, roboanti newsletter, misterioso visionario ....... mmmmmmhhhh?????

Piano marketing ultimo grido 10-20-30 possibilità di guadagno che per capirlo ci vogliono 10 lauree e 20 master ...... mmmmmhhhhh????

Voi come e perchè avete scelto la vostra azienda?!?!?

Io la voglio gratuita, non ho bisogno di essere salvata da niente (colesterolo, kili di troppo, lifting etc.) e con piano guadagni a prova di lettura alle sei del mattino appena sveglia, prima della colazione :-).

Che ne dite?

Risposte: 10 • Score 1 • Viste: 2578
Sfoglia Per
  • 8

    da Emanuele Corno 01 settembre 2016

    Diffidate degli aeroplanini, schemi Ponzi o piramidali, un'azienda deve essere basata sul prodotto, differentemente, il giochino si rompe se non c'è fidelizzazione del cliente finale, e gli ultimi arrivati pagano i conti dei primi...Criptomonete, investimenti in soldi, etc. Non possono mai essere una soluzione a lungo termine, Quella più famosa al momento, denunciata in Germania, Cina, negli Stati Uniti, i primi han fatto un sacco di soldi, ma come tutti. Business dve non c'è prodotto, il trasferimento di solo denaro prima o poi( e per come stanno andando, più prima che poi..) finirà, e decine di migliaia di persone rimarranno a bocca asciuttaNon esiste azienda che possa aver successo nel breve, senza un prodotto eccezionale, che permetta la continuità ed il ritorno dei clienti finali, il resto è truffa
    • Score: 0
  • 84

    da Giancarlo Belloni 19 aprile 2016

    Prima di tutto il tuo commento non è totalmente leggibile, l'ho segnalato all'admin e stanno lavorando per sistemarlo!

    Vedo che confondi gli schemi di Ponzi con i sistemi piramidali, è un errore comune!

    Uno schema di Ponzi è un sistema finanziario, il piramidale è un sistema di vendite forzate.

    Non ha importanza crollano con le medesime condizioni.

    Tu prenoti un lingotto da 400€ e paghi un anticipo di 150€, resti in debito di 350€; ma se trovi 2 persone che prenotano a loro volta un lingotto da 400€; l'azienda di "compensa" (o paga un compenso per la sponsorizzazione) di 175€ annullando il tuo debito residuo!

    in questo momento tu hai sanato il tuo debito, l'azienda ha un credito di 500€ e due lingotti da consegnare per 800€; in pratica l'azienda perde 300€!
    .... o al limite di 250€ se tu fai riacquistare il lingotto da loro!
    Questo in teoria perché l'azienda solo per esistere costa!

    Tu affermi che nello schema di Ponzi non c'è un prodotto, il prodotto c'è è un prodotto finanziario nel caso ORO, che è per definizione un prodotto finanziario essendo assimilato ad una moneta.

    Non riesco a leggere il restante!

    • Score: 0
    6 commenti
    • Rinaldo Gold
      da Rinaldo Gold
      22 aprile 2016

      L'azienda non è in debito con nessuno, nel momento in cui entrano 8 persone c'è un lingotto pronto per essere incassato, e se per caso tu non sei riuscito a trovare le due persone utili per ottenere il lingotto, all'uscita dal tavolo l'azienda ti restitui...  continua...

    • Giancarlo Belloni
      da Giancarlo Belloni
      22 aprile 2016

      Rinaldo, non vorrei usare tecnicismi!
      Se si apre un rapporto di compravendita dove tu prenoti un prodotto: se lo prenoti con una caparra, sei debitore del residuo (totale - caparra) e sei creditore del prodotto; dal lato impresa: l'impresa è creditrice de...  continua...

    • Rinaldo Gold
      da Rinaldo Gold
      22 aprile 2016

      Gli ingressi sono 8, 8 x 150 fa 1200, loro te ne danno 1040 e hanno un guadagno di 160. Se io verso 150 euro per ritiranre 1040, sono in debito vero l'azienda di 890. Lo stesso gli altri 8 che versano i 150 dopo di me saranno in debito con l'azienda per i...  continua...

    • Rinaldo Gold
      da Rinaldo Gold
      22 aprile 2016

      Comunque il problema non si pone perchè quando tu ottieni il lingotto, l'azienda ti fa una fattura di acquisto dove risulta che tu il lingotto lo hai pagato il suo reale prezzo, ad esempio se il solito lingotto da 400 euro sulla fattura ci sarà scritto, a...  continua...

  • 7

    da rosa borgia 19 aprile 2016

    Scusa Rinaldo ma in quello che spieghi c'è qualcosa che non funziona,chi lavora in perdita? se acquisti lingotti x 400 euro e l'azienda te li riacquista a 350 euro e tu ci perdi 50 euro,in cosa consiste il guadagno?

    Ciao Rosa

    • Score: 0
    1 commento
    • Rinaldo Gold
      da Rinaldo Gold
      19 aprile 2016

      Ciao Rosa, ci guadagno semplicemente perchè non ho tirato fuori i 400 euro di tasca mia. ma ho versato un unico acconto di 150 euro e come saldo ho consigliato l'azienda a due amici. Tutti i lingotti che riceverò in futuro sono legati a quei 150 euro iniz...  continua...

  • 84

    da Giancarlo Belloni 17 aprile 2016

    Rosa,
    ciò che dici è corretto, moòte azienda vanno all'estero, altre non entrano in Italia.
    Nel caso del NM o MLM questo è illegale!

    La società DEVE, e ripeto DEVE, avere sede o filiale in Italia perché le autorizzazioni per operare sono solo italiane, anzi se un incaricato è privo del tesserino di identificazione rilasciato dall'azieda dopo le verifiche di polizia è in incaricato illegale!
    ..... e rischia grosso!!!

    Legge 17 agosto 2005, n. 173
    ART. 3. (Attività di incaricato alla vendita diretta a domicilio)
    1. L'attività di incaricato alla vendita diretta a domicilio, con o senza vincolo di subordinazione, è soggetta all'obbligo del possesso del tesserino di riconoscimento di cui all'articolo 19, commi 5 e 6, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114, e può essere svolta da chi risulti in possesso dei requisiti di cui all'articolo 5, comma 2, del medesimo decreto legislativo.

    ART. 7. (Sanzioni)
    1. Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque promuove o realizza le attività o le strutture di vendita o le operazioni di cui all'articolo 5, anche promuovendo iniziative di carattere collettivo o inducendo uno o più soggetti ad aderire, associarsi o affiliarsi alle organizzazioni od operazioni di cui al medesimo articolo, è punito con l'arresto da sei mesi ad un anno o con l'ammenda da 100.000 euro a 600.000 euro.

    • Score: 0
    2 commenti
    • rosa borgia
      da rosa borgia
      17 aprile 2016

      Sai benissimo che alla fine non è così,e poi parliamo di vendita diretta a domicilio non di NM che si svolge online....

    • Giancarlo Belloni
      da Giancarlo Belloni
      17 aprile 2016

      Scusa Rosa, ma è esattamente il contrario!
      Il Network è una tipologia della vendita porta a porta, o vendita con incaricati!
      L'eCommerce e le operazioni di Vendite OnLine, sono comunque regolate e sottoposte a autorizzazioni comunali, ma i compensi non so...  continua...

  • 7

    da rosa borgia 17 aprile 2016

    Condivido le tue idee Giancarlo,ormai la maggior parte delle aziende ha sede all'estero col solo scopo di evadere le tasse in Italia ma poi,di fatto,operano qui su cose illegali. Solo che la finanza e l'agenzia delle entrate non riesce a dimostrare nulla e persegue le singole persone,arrampicandosi sui vetri! È tutto questo perché i soliti politici che devono pararsi il c... Fanno delle leggi ad personam che poi finiscono per salvare i furbi che si aggregano al seguito.
    2 commenti
    • rosa borgia
      da rosa borgia
      17 aprile 2016

      Io ho partita iva ma la maggior parte no,è anche loro x farti iscrivere ti dicono senza P.I.,ciao

    • Giancarlo Belloni
      da Giancarlo Belloni
      18 aprile 2016

      La PIVA è necessaria per gli IVD che superano i 5.000€ netti (78%) [6.400€ lordi] e relativa iscrizione INPS con versamento sui soli compensi senza fisso annuale!
      ..... e sono coloro che sono in possesso del tesserino di PS!!
      Per i compensi derivanti dall...  continua...

  • 84

    da Giancarlo Belloni 17 aprile 2016

    Caro Rinaldo tu dici cosa molto vere e corrette, ma a mio parere lavori in uno schema di Ponzi, parere condiviso da alcune autorità pubbliche nel mondo,

    <<Io ho scelto di lavorare con i lingotti d'oro per diversi motivi, il primo è che ormai il mercato è pieno di aziende che vendono prodotti di bellezza, integratori, profumi, beveroni dimangranti, che per carità sono tutti ottimi prodotti, ma che cominciano ad essere veramente in troppi!!!>>

    Verissimo che ci sono tante,forse troppe proposte di questi prodotti, ma sono prodotti di consumo che permettono una delle cose principali nel NM la "riproducibilità delle vendite" se non ho la possibilità di vendere "di nuovo" o comunque un consumo dei prodotti sono costretto ad allargare continuamente la mia clientela; la qualità dei prodotti non è indifferente se non è valido non si ri-vende, poi devi essere tu a saper gestire il cliente!

    <<La seconda cosa è che non devo fare l'autoship mensile>>
    Le aziende serie non hanno l'autoship, al limite hanno un volume minimo di mensile di attivazione, che scusa ma è importantissimo serve ad eliminare i parassiti, quelli che si buttano attivano 5/10 persone poi aspettano che gli altri lavorino sperando di "succhiare" commissioni!

    <<e non devo vendere nulla, nessun catalogo di prodotti, nessuna formula chimico/matematica da imparare a memoria per spiegare i principi con cui il prodotto funziona>>
    Su questo non sono d'accordo stai vendendo l'oro, o meglio il sogno di guadagnare dei soldi con l'oro, anzi stai vendendo il sogno dei soldi facili!

    <<ma la cosa che più mi ha attirato è che questa non è un'attività, quindi non devi aprire partita iva se superi i 5000 euro netti all'anno di guadagni, e non devi pagare tasse, inps e nemmeno l'iva perchè l'oro è esente.>>
    E' sempre piacevole scoprire che a molti la cosa che piace di più è l'evasione fiscale!
    Provo a fare un po' di chiarezza, non sarà facile!
    Primo è vero che sull'oro non si applica l'IVA è consideraro al pari di una valuta (moneta) e non si applica l'IVA sui contanti!
    Secondo non è vero che non vi è tassazione, è prevista dalla legge italiana la tassazione sulle "plusvalenze" ovvero l'incremento di valore del bene, se hai comprato a 100 e lo rivendi a 120, magari dopo uno o due anni che hai il lingotto in tuo possesso ci paghi una tassazione su 20 definita plusvalenza!
    Terzo non è corretto dire che i tuoi compensi, generati come scontistica sull'acquisto non sono soggetti a tassazione, tutti i compensi sono assoggettati a tassazione, anche se vengono erogati in beni o prodotti, o in bonus o buoni sconto!
    Si definisce tassazione dei Fringe Benefits!
    Quarto al momento non pagate imposte solo perché l'azienda è all'estero, e non ha sedi e/o filiali in Italia, quindi semplificando non avendo alcun tipo di permesso o autorizzazioni è tecnicamente illegale!
    Quinto l'azienda non è in grado di registrarsi in Italia perché non rientra nelle regole della 172/2005 e non può operare come promotore finanziario perché dovrebbe avvalersi solo di Agenti di Intermediazione Finanziaria iscritti all'apposito albo professionale.

    Ho semplificato al massimo, ma se vuoi maggiori informazioni sono disponibile.

    • Score: 0
    2 commenti
    • Rinaldo Gold
      da Rinaldo Gold
      19 aprile 2016

      Sul fatto che sia uno schema Ponzi non sono d'accordo, noi non guadagnamo nulla sull'iscrizione delle persone che invece è l'unico sostentamento di uno schema Ponzi che nel momento in cui non entra nessuno il sistema crolla. Un sistema Ponzi non ha un pro...  continua...

    • Giancarlo Belloni
      da Giancarlo Belloni
      19 aprile 2016

      Prima di tutto il tuo commento non è totalmente leggibile, l'ho segnalato all'admin e stanno lavorando per sistemarlo!

      Vedo che confondi gli schemi di Ponzi con i sistemi piramidali, è un errore comune!

      U...  continua...

  • 14

    da Marco Graux 07 aprile 2016

    “Io aiuto te insegnandoti a fare un lavoro e a insegnarlo a altre persone”

     

    Il Network Marketing è la più potente strategia di vendita di prodotti o servizi oggi esistente.

    Questo per vari motivi, ma soprattutto perché permette di raggiungere capillarmente un numero di persone estremamente maggiore di quello che avviene con le vendite tradizionali.

    Purtroppo, essendo estremamente potente, è stato e viene ancora utilizzato per fare soldi rapidamente.
    Mi è capitato di imbattermi in situazioni di schemi simil Ponzi mascherati da NM.

    “Dai vieni a sentire questa opportunità, faremo soldi a palate!”.

    “Dai vieni con me, ti faccio guadagnare subito 500€ al mese”

    “Dai puoi guadagnare solo con 10 minuti al giorno…..”

    Queste sono solo alcuni dei messaggi che ho letto sui social o che mi sono stati rivolti personalmente.

    Ma anche nel mercato del lavoro tradizionale ne ho sentite delle belle tipo aziende che prendono commesse in prova per 3 mesi a costo 0 e poi dicono che non va bene e ne prendono un’altra”

    Le truffe ci sono ma non solo nel NM ma anche sotto casa

    In 6 anni di NM mi sono state presentate diverse opportunità e qualche idea su come valutarle me la sono fatta e le elenco in ordine di importanza.

    1)    Prodotto e/o servizio. Deve essere REALE, di qualità e deve portare reali vantaggi all’utilizzatore. Se devo venderlo, lo provo prima io e poi ne parlo con altre persone.

    2)    ETICA: Io voglio lavorare in modo ETICO e pretendo lo stesso dall’azienda e da chi mi propone l’opportunità. Lavorate eticamente significa raccontare i pro e i contro. Se vengono usate le frasi di cui sopra per me il discorso è chiuso in partenza, e lo stesso se mi dicono “guarda tanto basta sponsorizzare”. Il NM serio non può essere basato solo sulla sponsorizzazione.

    Etica significa anche responsabilità. Per me sponsorizzare non significa far comprare un codice a una persona ma significa che da quel momento io sono responsabile di quella persona, significa che devo dedicare il mio tempo per insegnare il lavoro e per aiutarla a superare gli ostacoli e a fare in modo che questa persona possa fare lo stesso con le persone che sponsorizzerà.

    Etica deve essere anche la persona o la sua upline che risponderà alle mie domande. Fare domande è importantissimo non tanto per avere delle risposte, ma per capire se vi stanno omettendo o nascondendo qualcosa. E’ normale che cerchi di analizzare le vostre obiezioni e incertezze ma se dovesse insistere troppo e pressarvi troppo al vostro posto io non mi fiderei.

    Se siete realmente interessati alla proposta prendetevi tempo e approfondite.

    3)    Azienda. Un po’ difficile da valutare soprattutto se nuova. Internet è un buon modo di fare delle ricerche per avere informazioni ma nelle ricerche occorre essere molto “scaltri” perché non sempre quello che si legge è reale e non sempre è attendibile. Ricordatevi che se chiedi all’oste se il suo vino è buono, la risposta è scontata.
    Un’azienda è anche valida se mette a disposizione dei suoi collaboratori strumenti di marketing evoluti, e soprattutto FORMAZIONE gratuita.

    4)    Piano marketing. All’inizio è un po’ difficile da valutare anche perché ce ne sono diversi tipi e modelli. Di solito un Buon piano marketing deve privilegiare la vendita e non la sponsorizzazione. Deve essere realmente meritocratico “se non lavori non guadagni”, “se il mio sponsor non lavora non guadagna sul mio di lavoro”. Non dovrebbe contenere “obblighi” di acquisto (autoship).

    5)    Quote di adesione e di rinnovo (pacchetti di ingresso): Questo è un punto molto delicato che può darvi dei primi segnali. Nel NM un piccolo investimento bisogna farlo, il GRATIS “puzza” ma non sempre. Di solito, le aziende serie, prevedono una quota amministrativa di ingresso o “una tantum” o annuale, questa quota serve per l’apertura dell’ufficio virtuale e degli strumenti di marketing (quasi tutte le aziende di NM pagano altre aziende per questi servizi). Alcune aziende chiedono abbonamenti per l’apertura dello “shop online” su base volontaria. Veniamo ora ai ai pacchetti di prodotti di ingresso che possono differenziarsi in campionari o prodotti direttamente vendibili al pubblico con un margine di guadagno immediato. Il campionario è uno strumento di lavoro al volte è gratuito a volte richiedono una somma modesta. I prodotti sono già vendibili e in questo caso occorre valutare il margine di guadagno ma vanno già considerati come consumo personale. E’ molto più semplice  proporre qualcosa sulla base di una testimonianza diretta piuttosto che raccontare quello che è scritto nelle brochure.
    Pacchetti di ingresso dal costo eccessivo vanno valutati con cautela.

     

    Chiudendo questo discorso un po’ lungo ci tengo a dire che ci sono molte aziende serie sul mercato, ci sono molti “sponsor” seri sul mercato. Quindi se siete realmente interessati valutate attentamente, “rompete le scatole” a chi vi propone qualcosa per capire a fondo e chiarire dubbi.

     

    DECIDETE LIBERAMENTE e AUTONOMAMENTE e non accettate pressioni di nessun genere, prendetevi il tempo che vi serve. Fate attenzione alle promesse “miracolose”. Puoi sempre fare una domanda “mi hai detto che posso guadagnare 500 euro al mese da subito. Mi spieghi come si fa?. Dalla risposta potrai capire molte cose.

     

    E se avete preso la decisione di entrare in attività FATELO CON IL MASSIMO DELL’IMPEGNO POSSIBILE. Questo è l’unico modo per avere successo!!

    • Score: 0
  • 2

    da Rinaldo Gold 07 aprile 2016

    Io ho scelto di lavorare con i lingotti d'oro per diversi motivi, il primo è che ormai il mercato è pieno di aziende che vendono prodotti di bellezza, integratori, profumi, beveroni dimangranti, che per carità sono tutti ottimi prodotti,  ma che cominciano ad essere veramente in troppi!!!  La seconda cosa è che non devo fare l'autoship mensile e non devo vendere nulla, nessun catalogo di prodotti, nessuna formula chimico/matematica da imparare a memoria per spiegare i principi con cui il prodotto funziona, ma la cosa che più mi ha attirato è che questa non è un'attività, quindi non devi aprire partita iva se superi i 5000 euro netti all'anno di guadagni, e non devi pagare tasse, inps e nemmeno l'iva perchè l'oro è esente.

    Buon business a tutti

    • Score: 0
    1 commento
    • Giancarlo Belloni
      da Giancarlo Belloni
      17 aprile 2016

      Caro Rinaldo tu dici cosa molto vere e corrette, ma a mio parere lavori in uno schema di Ponzi, parere condiviso da alcune autorità pubbliche nel mondo,
      --
      &lt;&gt;
      Le aziende serie non hanno l'autoship, al limite hanno un volume minimo di mensile...  continua...

  • 7

    da rosa borgia 07 aprile 2016

    Ciao Daniela,

    sono d'accordo che per essere scelta un'azienda deve convincere chi decide di collaborare in base ai propri interessi,al piano marketing, a quello che propone. Non è certo con le false promesse di matrici che fanno guadagnare stando comodamente seduti a casa, migliaia di euro con un impegno giornaliero di qualche ora. Quelli sono specchietti per le allodole e nella maggior parte dei casi si rivelano degli schemi ponzi camuffati dal marchio di qualche prodotto dal nome strano o altisonante con una corona in testa,giusto per attirare l'attenzione. Purtroppo il mercato oggi è inflazionato da casi come questi descritti,che partono con una iscrizione gratuita e poi ti chiedono di accedere ad un finanziamento per poter lavorare con loro. Che dire???......ognuno sceglie di seguire questa o quell'azienda.....

    Molti dei networker che sono sulla piazza li ritrovi in vari network all'inseguimento dell'affare della loro vita,a volte convincono gli altri a seguirli,altre volte vengono convinti....(uso questo termine per non usarne un altro)

    A presto Rosa

    • Score: 0
    1 commento
    • Daniela Biasi
      da Daniela Biasi
      16 aprile 2016

      Ciao Rosa, è un piacere risentirti, grazie del commento ... in effetti in questo momento vi è molta, troppa offerta, spesso illusoria, spesso si somigliano talmente tanto (stessa tipologia di prodotti ....tutti miracolosi) che in questo periodo io e Mauro...  continua...

  • 2

    da anna gibon 07 aprile 2016

    Nessuno ha bisogno di essere salvato, se non lo vuole. Ci mancherebbe. Qui non si tratta di salvare, si tratta di scegliere il meglio.

    Quando scegli un'azienda di network è come se tu ti aprissi un negozio. La tua vetrina dove inviti, proponi e vendi. Giusto?

     Se tu ti aprissi un negozio vero quanti soldi dovresti investire? Io lo so esattamente perchè l'ho provato sulla mia pelle. Decine di migliaia di euro.

    E poi pensa a quanti soldi spendi per andare  a lavorare in una qualsiasi attività. Benzina, a volte prenzo fuori. Quanti sono alla fine del mese? A dir poco almeno 100 euro.

     Con il network c'è solamente la "licenza" da pagare. 60 euro l'anno per quello che seguo io.

    Juice Plus- polvere di frutta e verdura naturale al 100%- il migliore integratore. Esiste da 45 anni. L'unico che può essere assunto anche da donne in gravidanza.104.000 ( centoquattromila..hai letto bene) euro di bonus  che l'azienda mette a disposizone di tutti. No autoconsumo. Pagamenti sicuri al 10 di ogni mese.Video tutorial e affiancamento. Queste sono le cose che fanno la differenza. Piano marketing facilissimo. Nella speranza di esserti stata utile, ti saluto cordialmente. Grazie

    Anna

    • Score: 0
Devi effettuare il login per inserire una risposta.