Domande e Risposte

Punteggi

  • +5
    Migliore risposta
  • +2
    Pubblicato risposta
  • +2
    Pubblicato domanda
  • +1
    Pollice su
  • -1
    Pollice giù

84

da Giancarlo Belloni in Aspetti legali/fiscali 30 agosto 2016 aperta - report

Nuove Aziende!!! ALERT!!!

In queste ultime settimane mi sono arrivate alcune proposte di nuovi NM!!

Sono davvero preoccupato, alcuni sono solo i soliti scemi di Ponzi mascherati da NM, alcuni sono al massimo progetti di NM portati avanti da Networker [alcuni molto in gamba, ma spesso privi delle competenze aziendali: fiscali e amministrative]!

Un grosso problema lo costituiscono le Criptovalute, al momento sarebbero escluse dalla vendita diretta, perché ne sono esclusi i prodotti finanziari (L 173/2005 art 1 comma 2), se come ho visto si nascondono dietro un "NOLLEGGIO" di uno spazio su un data-centre per "Minare" criptovalute allora rischiamo di essere in presenza di uno schema di Ponzi.

Poi ci sono le aziende straniere che vogliono [o meglio vorrebbero] operare in Italia, sono quelle che mi preoccupano di più!

Proviamo a comprendere i motivi:
* Pre-aperture: in Italia e in nessuna nazione europea [per quanto mi sia noto] esiste questo tipo di procedura, se si vuole intrapprendere una attività ci si costituisce come azienda [indipendentemente dal tipo] si chiedono licenze e permessi e quando si hanno le carte in regola si inizia!
* Licenze europee: ho sentito spesso affermare che "la società ha una licenza in un'altro stato europeo" la cosa è assolutamente inesistente, i settori che sono regolati da licenze europee sono pochissimi e non è il caso della vendita con incaricati [NM o MLM compresi].
* Prodotti: anche per i prodotti non è detto che un prodotto di libera vendita in Italia o in Francia possa essere venduto in altre nazioni, in Italia i farmaci sono venduti in Farmacia o alcuni in Parafarmacia, in altre nazioni sono venduti anche al supermercato!

Quindi sintetiziamo una azienda cosa deve avere per essere legale in Italia, questo per la regolarità dell'azienda e del nostro lavoro!

* Sede in Italia.
* Permessi e licenze italiane.
* Fiscalità: l'azienda versa le imposte in Italia per conto Vostro.
* Documentazione: tutta la documentazione DEVE essere in lingua italiana sia per la parte dei clienti che degli incaricati, e deve fare riferimento ad una sede in Italia.
* Prodotti: tutti i prodotti commercializzati in Italia devono essere con etichette e documentazione in lingua Italiana [o multilingua].
* Integratori alimentari e dietetici: i prodotti di integrazione alimentare e quelli dietetici devono essere registrati presso il ministero della salute [ex sanità].
* Integratori e cosmetici: oltre all'etichetta in Italiano devono avere la data di scadenza, i termini di scadenza non sono uguali in tutta Europa.

Ciò che deve esserVi non chiaro, ma chiarissimo; è che anche un Networker può essere soggetto a problemi se l'azienda non è in regola!

Un incaricato è colui che autorizzato da una azienda e dopo i controlli di pubblica sicurezza è in possesso di un tesserino identificativo, ma soprattutto fruisce di una tassazione agevolata e semplificata!

Se vi mancasse l'incarico o il tesserino [per mancato nullaosta di PS] sareste considerati imprenditori con una tassazione superiore al 50% contro quella agevolata degli IVD!
In questo caso un ricalcolo della tassazione e le sanzioni potrebbero quasi azzerare il Vostro guadagno.
In ogni caso in Italia per vendere a privati al di fuori dei negozi [locali commerciali] è indispensabile il tesserino di identificazione!

Risposte: 2 • Score 0 • Viste: 1330
Sfoglia Per
  • 6

    da Tiziano Motta 29 ottobre 2016

    Sono d'accordo .

    • Score: 0
  • 2

    da patty v. 26 ottobre 2016

    Buongiorn Giancarlo, hai proprio ragione, con il tuo articolo sottolinei degli elementi essenziali che tante persone inesperte( che si buttano nel network) non sanno. 

    • Score: 0
Devi effettuare il login per inserire una risposta.